FacebookTwitterLinkedInGoogle+

Dal 29 novembre al 5 marzo
Jan Zrzavý in mostra

Le collezioni della Galleria Nazionale di Praga includono un gran numero di illustrazioni del pittore e grafico ceco Jan Zrzavý, dagli schizzi ai disegni finiti. La mostra “Jan Zrzavý, illustratore e cultore della bellezza”, allestita nel gabinetto grafico del palazzo Veletržní, si concentra solo sulle illustrazioni, parte fondamentale della sua creazione artistica. Con il suo approccio moderno che si focalizza sul contenuto del testo, Zrzavý eleva l’illustrazione a opera d’arte. Le più note corredano opere come Maggio di Mácha o Kytice di Erben e sono realizzate negli anni venti per la casa editrice Aventinum di Štorch-Marien. Nella seconda fase creativa, che coincide con la seconda metà degli anni cinquanta, crea i disegni per i Sonetti di Shakespeare e i libri di Julius Zeyer.

www.ngprague.cz

***

Dal 6 dicembre al 12 marzo
Jan Kupecký e l’arte nera

Con l’esposizione “Jan Kupecký e l’arte nera” la Galleria Nazionale di Praga celebra i 350 anni dalla nascita di Jan Kupecký (1666-1740), uno dei maestri del ritratto barocco. Dopo gli studi a Vienna, visse a lungo a Roma e Venezia, dove perfezionò l’arte del ritratto. Le sue incisioni sono realizzate con la tecnica della mezzatinta, detta “maniera nera”, molto popolare nel Settecento soprattutto per i ritratti. La risonanza che l’arte di Kupecký ebbe a livello europeo è testimoniata dalle numerose incisioni nate sul finire della sua vita e nel decennio che ne seguì la morte. La mostra, ospitata a palazzo Schwarzenberg, presenta sia le opere di Kupecký che dei principali maestri della mezzatinta di Norimberga e asburgici: Bernard Vogel, Valentin Daniel Preisler e Johann Jacob Haid.

www.ngprague.cz