FacebookTwitterLinkedInGoogle+

Dal 9 febbraio al 12 maggio
Praga era più bella di Roma

Al Museo Kampa di Praga è in corso la mostra Praha byla krásnější než Řím (Praga era più bella di Roma), con il sottotitolo Storia dell’Avanguardia ceca, che prende lo spunto dall’opera di Angelo Maria Ripellino e dal suo capolavoro Praga Magica. In forma narrativa e leggermente didattica, la mostra presenta il rapporto tra letteratura e arte ceca nella prima metà del Novecento, soprattutto nelle opere di autori come Filla, Kubišta, Toyen, Teige o Lhoták, resi noti grazie ai testi di Ripellino. Lo slavista ammirava infatti il tipico tratto ceco di saper unire tradizioni magiche a modernità di stile e invenzioni formali. Curatrice della rassegna, che resterà aperta sino al 12 maggio, è Annalisa Cosentino, professoressa dell’Università La Sapienza di Roma.

www.muzeumkampa.cz