FacebookTwitterLinkedInGoogle+

Allievo del noto illustratore e animatore Jiří Trnka, Štěpán Zavřel è stato uno scrittore, pittore e illustratore ceco dissidente vissuto in Italia per circa quarant’anni e scomparso nel 1999. Per la Bohem press, casa editrice da lui fondata insieme all’editore Otakar Božejovský, esce in italiano, a cura e nella traduzione di Francesca Romanini, “Vodník”, opera scritta e illustrata dall’autore e ispirata all’omonimo personaggio di fantasia. Il Vodník è un essere che appartiene al folklore e alle leggende ceche: una specie di mostro dei laghi e dei fiumi presente spesso nei racconti popolari. Viene descritto come una specie di folletto e ritratto di solito con i colori rosso e verde. In questo racconto ci sono una fitta foresta, un lago dalle acque profonde, un mulino, un mostro, una giovane sposa e il suo sposo coraggioso, e dunque tutti gli ingredienti per una storia avvincente per i più piccoli, ma non solo.

Štěpán Zavřel,
Vodník,
Traduzione di Francesca Romanini,
Bohem press, 2019
pp. 40